Commissione parlamentare per le questioni regionali - Mercoledý 7 novembre 2012


Pag. 117


ALLEGATO 1

DL 179/12: Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese (S. 3533 Governo).

PARERE APPROVATO DALLA COMMISSIONE

La Commissione parlamentare per le questioni regionali,
esaminato, per i profili di propria competenza, il disegno di legge di conversione del decreto-legge n. 179 del 2012, in corso di esame presso la 10a Commissione del Senato, recante «Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese»;
evidenziato che il provvedimento reca misure afferenti ad una pluralità di materie riconducibili prevalentemente alla competenza legislativa esclusiva dello Stato, quali, in particolare, ordinamento e organizzazione amministrativa dello Stato, interventi per la diffusione delle tecnologie digitali, anagrafi, pagamenti elettronici, concorrenza, ordinamento delle società imprenditoriali innovative, infrastrutture;
considerata l'esigenza che le politiche di coordinamento della crescita e dello sviluppo siano concordate, in sede di Conferenza Stato-Regioni, con i governi regionali e nella salvaguardia delle competenze costituzionali,
esprime

PARERE FAVOREVOLE

con le seguenti osservazioni:
a) valuti la Commissione di merito l'opportunità di prevedere che, in ordine alle previsioni che incidono sui profili di competenza concorrente Stato-Regioni, quali i trasporti e i servizi pubblici locali, sia fatta salva la piena potestà normativa in capo alle autonomie regionali, in conformità alle prescrizioni del Titolo V della Costituzione;
b) valuti la Commissione di merito l'opportunità di considerare, all'articolo 12, comma 12, se sia legittimo che la norma individui il tipo di atto regionale o della provincia autonoma;
c) valuti la Commissione di merito l'opportunità di precisare, all'articolo 28, comma 3, se, come sembra, il livello della direzione territoriale in oggetto sia quello provinciale.


Pag. 118


ALLEGATO 2

Norme generali sulla partecipazione dell'Italia alla formazione e all'attuazione della normativa e delle politiche dell'Unione europea (C. 2854 e abb.-B, approvata dalla Camera e modificata dal Senato).

PARERE APPROVATO DALLA COMMISSIONE

La Commissione parlamentare per le questioni regionali,
esaminato il progetto di legge C. 2854 ed abb.-B, approvato dalla Camera e modificato dal Senato, in corso di esame presso la XIV Commissione della Camera, recante norme generali sulla partecipazione dell'Italia alla formazione e all'attuazione della normativa e delle politiche dell'Unione europea;
evidenziato che l'oggetto del provvedimento attiene alla materia dei «rapporti internazionali dello Stato», che la lettera a) del comma secondo dell'articolo 117 della Costituzione riconduce alla competenza legislativa esclusiva dello Stato; considerati altresì i profili di competenza riconducibili alle autonomie territoriali in relazione alle materie loro assegnate ai sensi del Titolo V della Costituzione;
rilevata la dettagliata disciplina recata dal Capo IV del provvedimento in ordine alla partecipazione delle regioni e delle province autonome alle decisioni relative alla formazione di atti normativi dell'Unione europea ed all'attuazione degli atti normativi e delle sentenze dell'Unione europea e considerato che non si riscontrano profili di criticità riguardo alla conformità alle competenze costituzionali delle autonomie regionali,
esprime

PARERE FAVOREVOLE.